Torte decorate e farcite: qualche esempio…

VISITA IL MIO NUOVO SITO: http://forchettaecucchiaino.blogspot.it/ Grazie. Olga Quante torte di compleanno avrò preparato nel corso della vita? Considerando almeno una decina all’anno, da 30 anni a questa parte, …non ho un’idea precisa, ma sicuramente piu’ di 300…. Allora, visto che … Continua a leggere

Torta Chiffon Cake alle Fragole

Questa ricetta e tanto altro sul mio nuovo blog. VISITA IL MIO NUOVO SITO: http://forchettaecucchiaino.blogspot.it/ Ti aspetto. Olga E’ un dolce di grande effetto, soffice e piuttosto morbido ma anche sostenuto. Sostiene bene le farciture con frutta, panna, creme. E’ … Continua a leggere

Torta Fiesta

Torta Fiesta

Questa ricetta e tanto altro sul mio nuovo blog. VISITA IL MIO NUOVO SITO: http://forchettaecucchiaino.blogspot.it/ Ti aspetto. Olga Questa è una “torta dei ricordi”…  chissà quante  merendine (….Fiesta, appunto!) della nota marca F…ro avremo mangiato nella vita, soprattutto quando si … Continua a leggere

Torta “tipo” meringa al cioccolato

Torta “tipo” meringa al cioccolato

Questa ricetta e tanto altro sul mio nuovo blog. VISITA IL MIO NUOVO SITO: http://forchettaecucchiaino.blogspot.it/ Ti aspetto. Olga Per Natale ho fatto il panettone, anzi “i” panettoni… Otto (8) uova, ma ……si usano solo i tuorli…. E quindi, che fare … Continua a leggere

Crostata di pesche, cacao e amaretti

Questa ricetta e tanto altro sul mio nuovo blog. VISITA IL MIO NUOVO SITO: http://forchettaecucchiaino.blogspot.it/ Ti aspetto. Olga Per una crostata piccola (3-4 persone), altrimenti raddoppiamo le dosi. Ingredienti Burro 100 gr Farina 200 gr (70 fecola, 2 cucchiai di … Continua a leggere

La Torta di Mele (o di Pere)

Cos’era?

Una torta semplice e deliziosa, da mangiare in ogni occasione!

Una torta semplice e deliziosa, da mangiare in ogni occasione!

1988? 1989?
Non so, non ricordo con precisione.
Quello che invece non dimenticherò mai e’ il momento in cui ho assaggiato questa Delizia…
Ero a casa di un amico/ fratello nonche’ collega di università che, come me, adorava cucinare.
Mi propose una fettina di questa tortina e mi guardo’.
Al primo morso mi sentii svenire.
Questa e’ La Torta di mele ( la maiuscola e’ d’obbligo).
“Fifi'” dissi io (in realta’ il suo nome era Stefano, ma io lo chiamavo Fifi’), ” Fifi’, ti prego, devi assolutamente darmi la ricetta, e’ strepitosa!”
E lui, con un sorrisino malizioso, mi rispose:” e’ buona, vero? E’ una torta di mele nel senso che e’ un po’ di pasta che tiene insieme le mele”.
Da allora l’avro rifatta centinaia e centinaia di volte, e ogni volta che qualcuno dei miei ospiti l’assaggia per la prima volta, fa proprio quella faccina li’, quella che feci io al primo assaggio.

Grazie, Fifi’, Amico mio….. per questa ricetta e per tanto altro…

E ora ecco la ricetta:

Ingredienti per una torta per 6-8 persone:
2 uova
150 gr zucchero
150 gr farina
80 gr burro (morbido, oppure per 1-2 minuti al microonde a media temperatura)
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
2-3 pere o altrettante mele
Facoltativo: 1 cucchiaino di cannella
Preparazione:
Iniziamo a montare le uova e lo zucchero nell’impastatrice, frusta a k flexi. (Possiamo usare anche le fruste elettriche, verra’ bene lo stesso).
Aggiungiamo il burro morbido, mescoliamo bene.
Setacciamo il lievito con la farina e uniamo il tutto all’impasto a cucchiaiate. Alla fine otterremo una massa piuttosto sostenuta ma, niente paura: non appena aggiungeremo la frutta, l’impasto diventera’ magicamente morbido e cremoso.
Sbucciamo la frutta, tagliamola a fette e poi a pezzetti, aggiungiamola alla massa e mescoliamo bene.
A questo punto abbiamo due strade: una versione “light” (ehm… Diciamo piu’ light rispetto alla seconda :-)) e una “Smart”.

Per la prima versione basta prendere una tortiera, foderarla con carta forno bagnata e strizzata e spatasciarvi dentro la crema, poi livellare bene e infornare (180gradi per 35-40 minuti).
A cottura ultimata, se volessimo concederci una piccola trasgressione, possiamo spolverizzare la torta con lo zucchero a velo.

La versione “smart” prevede l’uso di una tortiera ben imburrata oppure foderata con carta forno bagnata e strizzata e successivamente molto ben spolverata di zucchero tipo ‘zefiro’. La cottura in forno concede alla torta una caramellizzazione dei bordi che, vi assicuro, e’ da svenimento.
Per chi volesse una ulteriore versione super smart, c’è ancora la possibilita’ di preparare una cremina al burro composta da circa 50 gr di burro e 2 cucchiai di zucchero da fare fondere sul fuocho e successivamente da spargere sulla torta ben livellata e cruda, prima di metterla in forno.
I tempi di cottura sono sempre gli stessi.